Scaduto

Gara #51

SERVIZIO DI STAMPA E RECAPITO DI POSTA ORDINARIA E DI POSTA RACCOMANDATA CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELL’AMBITO TERRITORIALE IDRICO AG9 A COPERTURA DI 24 MESI DI CORRISPONDENZA
Accedi o registrati per interagire con la piattaforma
Accedi Registrati

Informazioni appalto

26/01/2024
Aperta
Servizi
€ 1.550.298,40
CATANIA CLAUDIA

Categorie merceologiche

64112 - Servizi postali per la corrispondenza

Lotti

1
B00D4A0859
Qualità prezzo
SERVIZIO DI STAMPA E RECAPITO DI POSTA ORDINARIA E DI POSTA RACCOMANDATA CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELL’AMBITO TERRITORIALE IDRICO AG9 A COPERTURA DI 24 MESI DI CORRISPONDENZA
SERVIZIO DI STAMPA E RECAPITO DI POSTA ORDINARIA E DI POSTA RACCOMANDATA CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELL’AMBITO TERRITORIALE IDRICO AG9 A COPERTURA DI 24 MESI DI CORRISPONDENZA
€ 926.292,62
€ 624.005,78
€ 0,00

Scadenze

22/02/2024 23:59
29/02/2024 23:59
12/03/2024 10:30

Allegati

00-dg-determina-contrarre-gara-postale-24-mesi.pdf
SHA-256: 9037ad54e7410206bd228882018c555d85cdd0e9704a0c2e30a54cb24836da11
26/01/2024 10:38
517.43 kB
00-dg-determina-contrarre-gara-postale-24-mesi-firmata.pdf
SHA-256: d81b6d63d068a68fc3255764e1b9353bd566fa09d597ffa6a30abd61e4d2f5b3
26/01/2024 10:38
172.97 kB
a-bando-di-gara.pdf
SHA-256: 51fb84ae248d72cb6004ee891964004db96306b2294aa80b48bf0bf18a5c8ac9
26/01/2024 10:38
373.84 kB
b-aica-disciplinare-di-gara-stampa-recapito-rev-02.pdf
SHA-256: bb86b561e7da3663ab79dad4acbd129fd77424b054a5297dd2169010a754697a
26/01/2024 10:38
476.14 kB
b-aica-disciplinare-di-gara-stampa-recapito-rev-02-firma.pdf
SHA-256: 341e6caf26e10a74b960967c78da280bf98a875816fbe06981aed00ddb84ee6e
26/01/2024 10:38
1.76 MB
b-1-aica-allegato-disciplinare-di-gara-stampa-recapito.pdf
SHA-256: 64f1ea54b41a3941e0ebbd4bd2108ed3385842eb80caaf60a22209a7d5eb6029
26/01/2024 10:38
324.17 kB
b-1-aica-allegato-disciplinare-di-gara-stampa-recapito-firma.pdf
SHA-256: 8e424184510b98d5f2298ae8b4996e3ee5930eaf262c3904ef9079e628ca1fb7
26/01/2024 10:38
227.70 kB
c-aica-capitolato-speciale-di-appalto-stampa-e-recapito-rev-01.pdf
SHA-256: b49baa690cd40b62608313bbbd8126dba9430bec3761daf19fb376f2984b9e68
26/01/2024 10:38
623.96 kB
c-aica-capitolato-speciale-di-appalto-stampa-e-recapito-rev-01-firma.pdf
SHA-256: 9c6db420ad68d736f24a9771e94c7df8f83fb559f67da64f1635eb82d83564d4
26/01/2024 10:38
969.92 kB
d-aica-schema-contratto.pdf
SHA-256: 7ca2ad601379f11456893ee52ee38ae13088d36124fdd82ffe45150b1a75398f
26/01/2024 10:38
221.79 kB
e-aica-istanza-di-partecipazione-alla-gara-e-dichiarazione-sostitutiva-stampa-e-recapito-rev-01.pdf
SHA-256: e108383fb4067f1f6fd01d87cf2da027a26cf5afac0a45e348e3e42d2bdc6b56
26/01/2024 10:38
422.93 kB
f-patto-di-integrita.doc
SHA-256: e3996b2e68574434bae3e4b25dd9dccb17c287c77421e3b1b934277d23ed69e0
26/01/2024 10:41
130.00 kB
f-patto-di-integrita.pdf
SHA-256: ec56c670d18d3af8c996cbf94ca6161e42f619b904870b52377d0954bfe489d6
26/01/2024 10:41
415.42 kB
g-aica-plico-posta-ordinaria.pdf
SHA-256: 95bcc5e96f1aed427ef09f87fb79cfe74f647fd468edf04505d75d0c2ee65a66
26/01/2024 10:38
802.64 kB
g-aica-plico-posta-raccomandata.pdf
SHA-256: 3bf71023c1928faf92eb610d1c477d17ae94040d542a980c09d72386aca456c9
26/01/2024 10:38
504.35 kB
g-aica-tracciato-bolletta-standard-h2o-v3.068.pdf
SHA-256: 20031ccccff25e0bbff3465d40dbbc944565f0ddaf76beb22df31598f2ce804e
26/01/2024 10:38
1.16 MB

Chiarimenti

31/01/2024 15:03
Quesito #1
spettabile Stazione Appaltante,

volevamo segnalare che c'è una discrepanza tra le date di scadenza dell'offerta e dei quesiti, presenti sul portale, rispetto alla documentazione di gara, nel dettaglio, il portale riporta 26 Febbraio 2024, metre la documentazione di gara riporta il 29 febbraio 2024.

Con la presente vi chiediamo di poter specificare la data corretta.

coridia saluti
01/02/2024 13:36
Risposta
Si comunica che sono state allineate le date del portale gare conformemente alla documentazione di gara.
01/02/2024 10:54
Quesito #2
Spettabile Stazione Appaltante,
all’Art. 1 OFFERTA ECONOMICA del Disciplinare di gara è riportato quanto segue:
“Modalità di caricamento della Busta “Offerta Economica” (OFFERTA GENERATA A VIDEO)
Per effettuare l’upload della Busta – Offerta economica” l’Operatore Economico dovrà cliccare sul tasto Genera offerta economica e compilare i form proposti dal Sistema”.

Tuttavia accedendo alla sezione PARTECIPA del portale in corrispondenza della BUSTA ECONOMICA non compaiono form da compilare proposti dal sistema bensì solamente la possibilità di caricare file firmati (giustificativo e offerta economica)
Si allega lo screen shot della sezione PARTECIPA.

Si ringrazia.
Cordiali saluti
05/02/2024 13:23
Risposta
Si allega format da utilizzare per la presentazioe dell'offerta economica.
modello-offerta-economica.doc
SHA-256: 04ec430f5ad37dcd06addafce35a4e7ccf494d93380b988b6b62981e1251743c
05/02/2024 13:23
44.50 kB
01/02/2024 15:20
Quesito #3
Spett.le Stazione Appaltante,
si chiede di confermare la possibilità di partecipare alla procedura in parola nella forma del raggruppamento di imprese, ove ciascuna impresa comproverà il possesso dei propri requisiti in relazione alle attività che andrà ad espletare, in conformità alle previsioni dell’art. 68 comma 11 del D.Lgs. 36/2023. In questo senso si chiede di confermare che il requisito di cui all’art. 6.1 del Disciplinare di gara, riguardante il possesso della licenza individuale e il possesso di autorizzazione generale, debba essere posseduto e comprovato solo dalla società che eseguirà il servizio di recapito. Allo stesso modo, con riferimento al paragrafo 6.3 del Disciplinare, laddove viene richiesta l’esecuzione di servizi analoghi per le attività di stampa e recapito, si chiede di confermare che detto requisito possa essere soddisfatto dal raggruppamento nel suo complesso, ossia da ogni società del RTI per l’attività di rispettiva competenza.
Restando in attesa di un Vs. cortese riscontro, con l'occasione porgiamo cordiali saluti.
06/02/2024 12:18
Risposta
- Si conferma che il requisito di cui all’art. 6.1 del Disciplinare di gara, riguardante il possesso della licenza individuale e il possesso di autorizzazione generale, debba essere posseduto e comprovato solo dalla società che eseguirà il servizio di recapito.
- Si conferma che il requisito di cui al paragrafo 6.3 del Disciplinare, laddove viene richiesta l’esecuzione di servizi analoghi per le attività di stampa e recapito, possa essere soddisfatto dal raggruppamento nel suo complesso, ossia da ogni società del RTI per l’attività di rispettiva competenza.
02/02/2024 09:21
Quesito #4
Titolarità del trattamento dei dati personali

Spett.le Stazione Appaltante,
con riferimento alla presente procedura di gara si fa presente che Poste Italiane, in relazione al trattamento dei dati sottostanti ai servizi erogati agisce in qualità di Titolare.

Di seguito una breve ricostruzione giuridica e tecnica sul trattamento dei dati personali che giustifica l'assunzione della Titolarità di Poste Italiane nell'esercizio dei servizi di recapito e dei servizi ad esso direttamente connessi di cui al dlgs 261/99 nonché della relativa normativa di secondo livello che non consente di sostenere una Responsabilità di Poste ex art.28 del GDPR.
Quello postale è un mercato regolamentato e sottoposto ad una stringente normativa che disciplina tutte le fasi del servizio dalla raccolta alla distribuzione (dlgs 261/99).
Particolari obblighi sono posti a carico dell'operatore designato, ossia l'operatore incaricato dallo Stato alla fornitura del servizio universale.
Tali obblighi sono estremamente dettagliati, non soltanto dalla legge di primo livello ma anche dalle delibere dell'Autorità per la garanzia nelle comunicazioni- AGCOM - che ha il compito di sorvegliare tutto il mercato e rilasciare una normativa secondaria.
Le norme a presidio dei servizi postali sono tese a porre:
• condizioni che regolano la fornitura di servizi postali;
• standard minimi per il servizio postale universale, in particolare
• la definizione di standard di qualità in relazione ai tempi di consegna;
• il rispetto dei principi tariffari (orientamento ai costi, non discriminazione, trasparenza) e trasparenza dei conti per il servizio postale universale.

Sotto altro profilo, si consideri altresì che le Direttive europee di riferimento (da ultima la Direttiva 2008/6/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 febbraio 2008 che modifica la direttiva 97/67/CE per quanto riguarda il pieno completamento del mercato interno dei servizi postali comunitari) oltre alla normativa nazionale (dlgs. 261/99 Attuazione della direttiva 97/67/CE concernente regole comuni per lo sviluppo del mercato interno dei servizi postali comunitari e per il miglioramento della qualità del servizio) definiscono quelli postali in generale come "Servizi di interesse economico generale".
I servizi postali intesi in modo comprensivo svolgono pertanto un ruolo fondamentale che contribuisce agli obiettivi di coesione sociale, economica e territoriale nell'Unione e sono tesi a promuovere nell'insieme della Comunità uno sviluppo armonioso, equilibrato e sostenibile delle attività economiche (Considerando 5 e 6 della citata Direttiva 2008/6/CE nella versione del testo consolidato).
Da tali premesse si potrebbe addirittura configurare l'individuazione delle finalità del trattamento dei dati personali sottostanti alla fornitura come stabilite dalla stessa legge, in concomitanza con il fornitore di servizio.
Volendo analizzare nelle fattispecie fattuali le posizioni dei contraenti e le modalità concrete di trattamento dei dati personali, le finalità del trattamento di un servizio postale sono definite in concreto dal fornitore, mentre il Committente si limita a persegui proprie finalità estranee al servizio postale in sé (i.e. l'apertura di un procedimento per la tutela dei diritti nei servizi di notificazione di atti giudiziari, la richiesta di soddisfazione di un credito o altro).
Questo aspetto, peraltro, si rispecchia nell'estraneità dell'operatore postale rispetto al contenuto delle missive in merito al quale rimane esente da qualsiasi responsabilità.

In ordine alla definizione delle modalità di svolgimento delle attività afferenti ai servizi postali, per i quali è prevista un’autorizzazione o una licenza, che richiede per legge uno specifico expertise multi annuale, sembra congruo che esse siano definite, anche per gli aspetti accennati, direttamente dall’operatore postale.

Pertanto, pur essendo in presenza di trattamenti sui medesimi dati personali (nome, cognome e indirizzo dei destinatari), le finalità delle controparti rimangono perfettamente distinte e separate: per il committente la necessità di raggiungere un autonomo obiettivo per mezzo di una comunicazione, nella fattispecie di natura postale, la garanzia di un servizio postale di qualità, efficiente ed accessibile l'operatore postale.
D'altra parte, si consideri che dalla Titolarità del trattamento discendono una serie di obblighi. Si fa particolarmente riferimento agli obblighi di vigilanza e controllo oltre a quelli di istruzione nei confronti del proprio Responsabile.
Tuttavia, si ritiene che per soddisfare un tale obbligo sia necessario che il Titolare conosca nei dettagli il processo di cui si compone quello logistico postale, ciò al fine di compiere una valutazione sui "rischi del trattamento" e definire le più adeguate misure di sicurezza.

Quanto sopra rappresentato sostiene la circostanza che l’operatore postale, in relazione agli obblighi connessi al servizio postale di recapito, non può essere qualificato Responsabile del trattamento, essendo vincolato, nel trattamento dei dati personali afferenti ai mittenti e destinatari della corrispondenza (come definita dal decreto 261/99), ad un regime giuridico di fonte legislativa che si sottrae ad eventuali determinazioni che su altra base giuridica (contrattuale o di fatto) possano far ritenere di dover ricondurre il trattamento a diverso Titolare il governo del trattamento dei dati in questione.
Detta conclusione è conforme, oltre che al GDPR, all'analisi delle definizioni di Titolare e Responsabile del trattamento ed alle categorie di situazioni esposte nel parere 1/2010 WP 169 del Gruppo di Lavoro art.29 per la protezione dei dati e del provvedimento del 29 aprile 2009 del Garante per la protezione dei dati personali ed in modo maggiormente compiuto nelle più recenti Linee Guida sui concetti di Titolare e Responsabile del 7 luglio 2020 dell'EDPB che confermerebbero, nella sostanza, la Titolarità di Poste italiane nel trattamento dei dati personali di mittenti e destinatari.
A conferma di tale interpretazione sistematica è la determinazione di Poste o del mandante dell’RTI in qualità di Responsabile del trattamento dei dati ex art.28 del Regolamento UE 2016/679 nell'offerta di servizi che presuppongono un accesso al contenuto della corrispondenza, come ad es. come la raccolta della corrispondenza tramite servizi informatici nonché nell’esecuzione dei servizi di stampa ed imbustamento.
Cordiali saluti
06/02/2024 12:29
Risposta
Dovendo sottoporre la vostra richiesta di chiarimenti al nostro DPO, si richiede di esporre la stessa sotto forma di quesito.
05/02/2024 11:11
Quesito #5
Spettabile Stazione Appaltante,
con riferimento alla relazione contenente una proposta tecnico-organizzativa composta da un massimo di 25 facciate formato A4, formato times new roman o arial, 12, interlinea 1,5, si chiede conferma che faccia riferimento al Criterio 1 dell’offerta tecnica (l’unico di tipo discrezionale) e che di conseguenza sul portale di gara debba essere caricata nello slot riferito al criterio suddetto.

Si ringrazia.
Cordiali saluti
06/02/2024 12:29
Risposta
La relazione contenente la proposta tecnico-organizzativa composta da un massimo di 25 facciate formato A4, formato times new roman o arial, 12, interlinea 1,5, deve essere unica e deve essere riferita a tutti i 7 criteri.
Per semplicità è preferibile che venga allegata al Criterio 1.
Sarà comunque ritenuta valida anche nel caso in cui sia allegata ad altro Criterio.
In alternativa, l'operatore economico può allegare a ciascun criterio una corrispondente relazione, fermo restando il numero massimo di 25 facciate complessive per tutti i criteri, il formato times new roman o arial, 12, interlinea 1,5.
08/02/2024 15:10
Quesito #6
L'hosting del portale deve essere fornito da noi oppure viene fornito dalla S.A.? Nel caso dovesse essere fornito dalla S.A. abbiamo la possibilità di installare un framework e personalizzarlo in base alle nostre richieste oppure ci sono delle specifiche già in uso alle quali dobbiamo attenerci. In tal caso è possibile sapere quali sono?

Cordiali saluti
15/02/2024 15:52
Risposta
L'hosting deve essere fornito dall'operatore economico ed è compreso nel canone mensile posto a base d'asta.
14/02/2024 12:12
Quesito #7
Spettabile Stazione Appaltante,
si inviano in allegato n. 2 richieste di chiarimento.
Si ringrazia.
Cordiali saluti
15/02/2024 16:22
Risposta
  1. Con riferimento al primo quesito, si conferma che le fatture dovranno fare riferimento ai lotti di stampa trasmessi ed autorizzati dalla stazione appaltante e postalizzati dall'operatore economico. Viene corrisposto il pagamento per ogni tentativo di recapito anche non andato a buon fine ( es. utente deceduto / trasferito ) per il quale è comunque richiesta rendicontazione tramite file di esiti. Sono altresì dipreviste penali secondo quanto disciplinato nell'art. 8 del Capitolato.
  1. Con riferimento al tracciato di rendicontazione degli esiti, sarà ritenuto congruo il tracciato descritto nel vostro documento allegato al quesito.
09/02/2024 10:24
Quesito #8
Buongiorno,
in relazione al

Art. 6 – ORGANIZZAZIONE ED ESECUZIONE DEL SERVIZIO E TEMPISTICHE
Tutte le fasi di set up e testing dovranno terminare entro 5 giorni dalla data di comunicazione di aggiudicazione;

DOMANDA:
Si chiede conferma che per set up e testing si intenda la sola formalizzazione di lavorazioni di test e collaudi preventivamente sviluppati in un lasso di tempo congruo ad effettuare tale servizio dall’eventuale Affidatario del Servizio, ritenendo 5 giorni dalla data di comunicazione di aggiudicazione un tempo decisamente troppo stretto per poter effettuare qualsiasi tipo di operazione su flussi input inviati dalla Stazione Appaltante
Viceversa, si chiede cortesemente dettagliare cosa si intenda con “fasi di set up e testing”

DOMANDA:
Non essendo dettagliato nel Capitolato di gara, ma avendo gli esempi ad esso allegati, si chiede conferma che la stampa debba essere effettuata a colori e non in b/n
Grazie
Cordiali saluti
15/02/2024 16:41
Risposta
Il termine di 5 giorni è un refuso e per tale motivo tutte le fasi di set up e testing dovranno concludersi entro 15 giorni dalla data di comunicazione di aggiudicazione.
Per setup e testing si intenono le lavorazioni di test e collaudo finalizzate all'avvio del servizio.

La stampa, a discrezione dell'operatore economico, può essere effettuata sia a coloti sia in b/n.
19/02/2024 16:01
Quesito #9
Spett.le Stazione Appaltante,
con riferimento alla procedura di gara in oggetto si chiede di confermare che, in caso di aggiudicazione della gara, nell’ambito del trattamento dei dati personali connesso all’espletamento delle prestazioni afferenti al servizio di recapito e alle attività ad esso connesse, Poste opererà in qualità di Titolare del Trattamento.
Si offre a tal fine una breve ricostruzione giuridica e tecnica del Posizionamento di Poste Italiane.
Cordiali saluti
22/02/2024 09:56
Risposta
Si conferma nell’ambito del trattamento dei dati personali, connesso all’espletamento delle prestazioni afferenti al servizio di recapito e alle attività ad esso connesse che l'operatore economico opererà in qualità di Titolare del Trattamento.
20/02/2024 17:23
Quesito #10
Spett.le Stazione Appaltanta,
vista la complessità dell’offerta, si chiede di voler posticipare il termine di presentazione, concedendo una proroga di 7 giorni.
22/02/2024 10:35
Risposta
In relazione alla richiesta si conferma la data del 29/2/24 come termine di presentazione dell'offerta.
19/02/2024 17:11
Quesito #11
Spettabile Stazione Appaltante,
si inviano in allegato n. 9 quesiti.

Si ringrazia.
Cordiali saluti
22/02/2024 11:34
Risposta
Riscontro alla Richiesta di Chiarimenti
  1. Relativamente alla rendicontazione degli esiti si chiede conferma che sia sufficiente fornire l’indicazione di data, ora e luogo esclusivamente per gli invii consegnati; mentre per gli invii non consegnati sia sufficiente fornire la data del tentativo di consegna ed il motivo della mancata consegna (infatti si consideri ad es. che nel caso di indirizzo inesistente le coordinate gps o l’ora della consegna non sono riscontrabili).
Si conferma
  1. Con riferimento a quanto indicato all’art.6 del CSA “[…] Il fornitore dovrà garantire il recapito effettivo di almeno il 95% dei plichi di posta ordinaria […]” si chiede di chiarire cosa si intende per recapito effettivo.
Per recapito effettivo si intende il recapito del plico con esito “CONSEGNATO” effettuato tramite recapito diretto dell’operatore economico.
  1. Con riferimento ai livelli di servizio riportati all’art. 6.1 del CSA “[…[ Gli Avvisi di ricevimento cartacei firmati dovranno essere sia fisicamente restituiti alla Committente, sia trasmesse, con comunicazione anche a mezzo mail ordinaria e per ogni singolo lotto, in formato digitale (tramite canale FTP o altre soluzioni tecniche) entro 30 giorni consecutivi a far data dal giorno successivo di trasmissione dei lotti di stampa a mezzo PEC da parte della Committente […]” si chiede conferma che lo SLA decorra dalla data di consegna della raccomandata (a domicilio o presso l’ufficio di ritiro) e non dalla trasmissione del lotto di stampa anche in considerazione dei tempi di giacenza di una raccomandata. Viceversa, una raccomandata ritirata al 25esimo giorno di giacenza sarebbe già fuori SLA per motivazioni non dipendenti dal recapitista.
Si conferma che lo SLA decorre dalla data di consegna del singolo pico di raccomandata (a domicilio o presso l’ufficio di ritiro) e non dalla trasmissione dell’intero lotto di stampa.
Si tratta di un refuso e deve intendersi valido per tutti gli operatori economici.
  1. Con riferimento ai livelli di servizio riportati all’art. 6. del CSA […] I plichi non consegnati dovranno essere restituiti alla Committente entro 30 giorni consecutivi a far data dal giorno successivo di fine giacenza […]” si chiede conferma che lo SLA decorra dalla data di “mancato recapito” della raccomandata. Viceversa lo SLA si riferisce ai solo casi di mancato recapito per fine giacenza.
I plichi non consegnati, ovvero con esito di recapito negativo, dovranno essere restituiti alla Committente entro 30 giorni consecutivi a far data dal giorno successivo di fine giacenza.
  1. Con riferimento alla penale 6 riportata all’art. 8 del CSA, si chiede se possa ritenersi congrua, in analogia con quanto previsto per la penale 7, una penale pari al 10%del prezzo offerto (proporzionata al prezzo dell’invio) coerente con il valore del servizio offerto. Si fa notare infatti che una penale di 50€ al giorno per ogni giorno di ritardo risulterebbe di gran lunga superiore al valore del servizio offerto (basti pensare che un flusso contenente anche una sola cartolina in ritardo, pagherebbe una penale pari a circa 60 volte il prezzo della cartolina per ogni giorno di ritardo)
Si conferma che, con riferimento all’art.8 comma 6 del CSA, nel caso in cui non siano rispettati ii termini di cui all’art.6.1 si applicherà la penale pari al 10% del relativo prezzo offerto per ciascun plico. Si tratta di un refuso e deve intendersi valido per tutti gli operatori economici.
  1. Si chiede conferma che possa ritenersi congrua, nel caso si verifichi lo smarrimento/ritardo di una cartolina, la possibilità di richiedere a titolo gratuito al servizio di supporto clienti, la generazione di un duplicato avente analogo valore legale dell’originale, senza incorrere in penali.
Rimane invariato quanto previsto all’art.8 comma 2 del CSA.
  1. Si chiede di confermare che, nel caso in cui il fornitore abbia maturato penali, le stesse verranno recuperate mediante emissione di nota di debito della SA (fuori campo I.V.A ex art.15 del DPR n.633 del 26/10/72 e succ mod) da pagare sul conto indicato o mediante compensazione finanziaria sul primo pagamento utile effettuato dal Cliente.
Si conferma
  1. In riferimento alle penali, si chiede conferma che le stesse verranno applicate previo contraddittorio tra le parti di almeno 15gg, al fine di consentire al Fornitore di effettuare le necessarie verifiche;
Rimane invariato quanto previsto nell’ultimo capoverso dell’art.8 Capitolato, di seguito riportato:” ....Per tutte le inadempienze e le mancanze connesse con le prescrizioni e gli obblighi previsti dal presente capitolato, nonché quelle conseguenti a leggi e regolamenti vigenti o emanabili, l'operatore economico dovrà produrre le sue controdeduzioni entro 48 ore dalla notifica delle contestazioni, attraverso P.E.C.
Trascorso inutilmente tale termine, si intenderà riconosciuta la mancanza e saranno applicate dalla Committente le penalità conseguenti. Tali penalità saranno comunque applicate ove la Committente riconosca non accoglibili le controdeduzioni offerte dall’operatore economico. “
  1. In riferimento ai quantitativi di posta da spedire, si richiede se possa ritenersi congruo una condivisione e preventiva programmazione delle spedizioni con il Recapitista nel rispetto dei quantitativi definiti nella Carta dei Servizi Universali, al fine di prevenire la generazione di picchi produttivi sui centri di Recapito.
Si conferma la condivisione della programmazione.
In merito alla posta ordinaria, si rappresenta, che saranno ritenuti “picchi produttivi” eventuali quantitativi di plichi che dovessero eccedere i 20.000 affidamenti settimanali massimi previsti dell’Art. 5 del Capitolato.
19/02/2024 18:14
Quesito #12
Spettabile Stazione Appaltante,
si inviano di seguito n. 3 quesiti:

1. all'art. 6.1 del Capitolato Speciale scrivete:
Si dovrà fornire un file in formato CSV contenente la chiave di correlazione del plico (IDBUSTA o BARCODE), il nome del file PDF della scansione, il codice identificativo della scatola (codice univoco della scatola) in cui sono contenuti i relativi avvisi cartacei ed il progressivo della sequenza relativo all’ordine di posizionamento dell’avviso cartaceo nella scatola.
La nostra procedura ordinaria prevederebbe la creazione di fascette da inserire nelle scatole ciascuna composta da 20 avvisi. Si chiede se per voi sia sufficiente al posto dell'indicazione del progressivo della sequenza, l'indicazione della fascetta relativa al posizionamento dell'avviso all'interno della scatola.

2. Nei criteri di valutazione dell'offerta tecnica al punto 3 è prevista l'assegnazione di 5 punti per la Consegna del portale web alla stazione appaltante che ne diverrà proprietaria al termine dell’affidamento.
Visto che il portale che viene messo a disposizione è una personalizzazione del portale sviluppato nel corso degli anni da parte della nostra società per la gestione di tutti i nostri clienti e quindi costituisce uno degli asset fondamentali dell'azienda e non è cedibile, si chiede se con l'espressione "Consegna del portale"si intenda la messa a disposizione del cliente che ne diverrà proprietario di un ambiente digitale che contenga tutta la storia degli invii gestiti durante l'affidamento con la possibilità per il cliente in completa autonomia di effettuare ricerche, visualizzazioni ed estrazione di tutti i documenti PDF, di tutte le scansioni e di tutte le informazioni disponibili legate agli invii effettuati.

3. Al punto a) delll'art. 6 del Capitolato Speciale è riportato: a) entro le 24 ore lavorative successive escluso il sabato, comunicare anche a mezzo mail ordinaria e trasmettere alla Committente ( tramite canale FTP o altre soluzioni tecniche ) i pdf relativi agli IDBUSTA con modalità di recapito PA ( Pubblica Amministrazione );
si chiede di specificare più nel dettaglio quale sia la modalità di recapito PA (Pubblica Amministrazione) alla quale si fa riferimento.


Si ringrazia
Cordiali saluti
22/02/2024 12:43
Risposta
1. all'art. 6.1 del Capitolato Speciale scrivete:
Si dovrà fornire un file in formato CSV contenente la chiave di correlazione del plico (IDBUSTA o BARCODE), il nome del file PDF della scansione, il codice identificativo della scatola (codice univoco della scatola) in cui sono contenuti i relativi avvisi cartacei ed il progressivo della sequenza relativo all’ordine di posizionamento dell’avviso cartaceo nella scatola.
La nostra procedura ordinaria prevederebbe la creazione di fascette da inserire nelle scatole ciascuna composta da 20 avvisi. Si chiede se per voi sia sufficiente al posto dell'indicazione del progressivo della sequenza, l'indicazione della fascetta relativa al posizionamento dell'avviso all'interno della scatola.
Risposta:
Si richiede di attenersi a quanto previsto nell'art.6.1 del Capitolato Speciale d'Appalto.

2. Nei criteri di valutazione dell'offerta tecnica al punto 3 è prevista l'assegnazione di 5 punti per la Consegna del portale web alla stazione appaltante che ne diverrà proprietaria al termine dell’affidamento.
Visto che il portale che viene messo a disposizione è una personalizzazione del portale sviluppato nel corso degli anni da parte della nostra società per la gestione di tutti i nostri clienti e quindi costituisce uno degli asset fondamentali dell'azienda e non è cedibile, si chiede se con l'espressione "Consegna del portale" si intenda la messa a disposizione del cliente che ne diverrà proprietario di un ambiente digitale che contenga tutta la storia degli invii gestiti durante l'affidamento con la possibilità per il cliente in completa autonomia di effettuare ricerche, visualizzazioni ed estrazione di tutti i documenti PDF, di tutte le scansioni e di tutte le informazioni disponibili legate agli invii effettuati.
Risposta:
SI CONFERMA la consegna di un "ambiente digitale" costituito dalla base dati contenente tutti gli invii gestiti durante l'affidamento con la possibilità per il cliente in completa autonomia di effettuare ricerche, visualizzazioni ed estrazione di tutti i documenti PDF, di tutte le scansioni, degli esiti e di tutte le informazioni disponibili legate agli invii effettuati. L'ambiente digitale dovrà quindi anche contenere tutti i file digitali ,.jpg.pdf. previsti dal capitolato.


3. Al punto a) delll'art. 6 del Capitolato Speciale è riportato: a) entro le 24 ore lavorative successive escluso il sabato, comunicare anche a mezzo mail ordinaria e trasmettere alla Committente ( tramite canale FTP o altre soluzioni tecniche ) i pdf relativi agli IDBUSTA con modalità di recapito PA ( Pubblica Amministrazione );
si chiede di specificare più nel dettaglio quale sia la modalità di recapito PA (Pubblica Amministrazione) alla quale si fa riferimento..
Risposta:
Per modalità di recapito PA ,che rimane sempre e comunque a carico della stazione Appaltante, l'operatore economico dovrà produrre i pdf e trasmetterli alla Stazione Appaltante. I suddeddi pdf non saranno oggetto di stampa e recapito.
21/02/2024 18:05
Quesito #13
Con riferimento al criterio di valutazione dell'offerta tecnica nr 7, si chiede cortesemente cosa si intenda per "sedi operative" e se i punti giacenza possano essere considerati tali.
Grazie per la collaborazione
22/02/2024 15:12
Risposta
Per sede operativa si intende un luogo dove viene effettivamente svolta l'attività imprenditoriale e pertanto i punti di giacenza possono essere considerati tali.
16/02/2024 15:30
Quesito #14
Spettabile Stazione Appaltante,
si inviano di seguito n. 3 richieste di chiarimenti

Con riferimento a quanto previsto all’art. 6 del Capitolato di gara, in considerazione della precedente gara a copertura dei prossimi tre mesi, si chiede se possa essere congruo far terminare tutte le fasi di set up e testing entro 5 giorni dalla data di sottoscrizione del contratto in modo da dare al fornitore la certezza del ritorno economico dell’investimento fatto: ad esempio in caso di impugnativa al 7 giorno l’aggiudicatario vedrebbe compromesso l’investimento economico;

Con riferimento all’Art. 6.2 del Capitolato relativo alla richiesta di dichiarazione di mancato recapito in formato cartaceo, identificata con codice univoco da riportare sulla stessa, contenente il codice identificativo dei plichi(IDBUSTA o BARCODE), la data del tentativo di consegna e la causale del mancato recapito, si chiede conferma che possa essere considerata congrua e conforme la restituzione del plico non recapitato con la causale presente nell’apposito box presente sulla busta, la pubblicazione dell’immagine digitale dello stesso plico e il dato sull’esito nella rendicontazione, con causale e data e ora di tentata consegna, messo a disposizione sul portale per la consultazione della Committente (eventualmente condivisibile attraverso flusso dati su cartella sftp);

Con riferimento ai termini di restituzione degli Avvisi di ricevimento cartacei firmati (Art 6.1 del Capitolato) che dovranno essere restituiti alla Committente entro 30 giorni consecutivi a far data dal giorno successivo di trasmissione dei lotti di stampa a mezzo PEC da parte della Committente, si chiede conferma che lo SLA di riconsegna di 30 giorni possa decorrere dalla data di recapito/consegna/mancata consegna. Questo perché ad esempio la decorrenza dal giorno successivo a quello di trasmissione dei lotti renderebbe impossibile il suo rispetto per tutte le consegne avvenute durante il periodo di giacenza (la giacenza ha una durata massima di 30 gg.);

Si ringrazia.
Cordiali saluti
22/02/2024 15:27
Risposta
Con riferimento a quanto previsto all’art. 6 del Capitolato di gara, in considerazione della precedente gara a copertura dei prossimi tre mesi, si chiede se possa essere congruo far terminare tutte le fasi di set up e testing entro 5 giorni dalla data di sottoscrizione del contratto in modo da dare al fornitore la certezza del ritorno economico dell’investimento fatto: ad esempio in caso di impugnativa al 7 giorno l’aggiudicatario vedrebbe compromesso l’investimento economico;

Risposta:
Il termine di 5 giorni è un refuso e per tale motivo tutte le fasi di set up e testing dovranno concludersi entro 15 giorni dalla data di comunicazione di aggiudicazione.
Per setup e testing si intenono le lavorazioni di test e collaudo finalizzate all'avvio del servizio.


Con riferimento all’Art. 6.2 del Capitolato relativo alla richiesta di dichiarazione di mancato recapito in formato cartaceo, identificata con codice univoco da riportare sulla stessa, contenente il codice identificativo dei plichi(IDBUSTA o BARCODE), la data del tentativo di consegna e la causale del mancato recapito, si chiede conferma che possa essere considerata congrua e conforme la restituzione del plico non recapitato con la causale presente nell’apposito box presente sulla busta, la pubblicazione dell’immagine digitale dello stesso plico e il dato sull’esito nella rendicontazione, con causale e data e ora di tentata consegna, messo a disposizione sul portale per la consultazione della Committente (eventualmente condivisibile attraverso flusso dati su cartella sftp);

Risposta:
Sarà ritenuta conforme purchè contenga il codice identificativo del plico stesso (IDBUSTA o BARCODE), necessario ai fini della rendicontazione.

Con riferimento ai termini di restituzione degli Avvisi di ricevimento cartacei firmati (Art 6.1 del Capitolato) che dovranno essere restituiti alla Committente entro 30 giorni consecutivi a far data dal giorno successivo di trasmissione dei lotti di stampa a mezzo PEC da parte della Committente, si chiede conferma che lo SLA di riconsegna di 30 giorni possa decorrere dalla data di recapito/consegna/mancata consegna. Questo perché ad esempio la decorrenza dal giorno successivo a quello di trasmissione dei lotti renderebbe impossibile il suo rispetto per tutte le consegne avvenute durante il periodo di giacenza (la giacenza ha una durata massima di 30 gg.);
Risposta:
Si conferma che lo SLA decorre dalla data di consegna del singolo plico di raccomandata (a domicilio o presso l’ufficio di ritiro) e non dalla trasmissione dell’intero lotto di stampa.
Si tratta di un refuso e deve intendersi valido per tutti gli operatori economici.
19/02/2024 15:33
Quesito #15
Spett.le Stazione Appaltante,
con riferimento alla procedura di gara in oggetto si richiede quanto segue:
- a fronte della richiesta del PASSOE, indicata a pag. 22 del Disciplinare, e preso atto che il servizio non risulta più attivo dal primo gennaio 2024, si chiede se e quale documento debba essere prodotto. Nel caso in cui non vada prodotto alcun documento si chiede di specificare cosa inserire nel relativo campo obbligatorio a portale;
- in merito al DGUE si chiede se sia possibile produrre un proprio DGUE in luogo di quello da compilare a portale così da effettuare le dovute precisazioni. Inoltre si chiede di specificare, in caso di eventuale partecipazione in RTI, se detto documento debba essere prodotto anche dalle mandanti e secondo quale modalità (dato che la funzione a portale è dedicata alla mandataria che provvede all'invio dell'offerta).
- per quanto riguarda la cauzione provvisoria si chiede di confermare che il possesso della certificazione ISO 9001:2015 consente una riduzione del 30% dell'importo della fideiussione. Si chiede inoltre che l'importo della garanzia possa essere ulteiormente ridotto del 20% così come previsto ai sensi dell'art. 106 comma 8 del D.Lgs. 36/2023.
- in relazione al patto di integrità si chiede di confermare che lo stesso vada compilato inserendo la data e la firma dei partecipanti all'eventuale RTI.
Restando in attesa di un vs. cortese riscontro porgiamo cordiali saluti.
22/02/2024 15:27
Risposta
Con riferimento alla procedura di gara in oggetto:
- a fronte della richiesta del PASSOE, indicata a pag. 22 del Disciplinare, e preso atto che il servizio non risulta più attivo dal primo gennaio 2024, si chiede se e quale documento debba essere prodotto. Nel caso in cui non vada prodotto alcun documento si chiede di specificare cosa inserire nel relativo campo obbligatorio a portale;
Risposta:
Il PASSOE non è più previsto. Pertanto si richiede di allegare, nella sezione prevista, un pdf firmato digitalmente contenente la dicitura "PASSOE non previsto".

- in merito al DGUE si chiede se sia possibile produrre un proprio DGUE in luogo di quello da compilare a portale così da effettuare le dovute precisazioni. Inoltre si chiede di specificare, in caso di eventuale partecipazione in RTI, se detto documento debba essere prodotto anche dalle mandanti e secondo quale modalità (dato che la funzione a portale è dedicata alla mandataria che provvede all'invio dell'offerta).
Risposta:
Si richiede di utilizzare il DGUE del portale tuttogare.

- per quanto riguarda la cauzione provvisoria si chiede di confermare che il possesso della certificazione ISO 9001:2015 consente una riduzione del 30% dell'importo della fideiussione. Si chiede inoltre che l'importo della garanzia possa essere ulteriormente ridotto del 20% così come previsto ai sensi dell'art. 106 comma 8 del D.Lgs. 36/2023.
Risposta:
Ai sensi dell'art.106 comma 8 del D.Lgs 36/2023 "L’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 30 per cento per gli operatori economici ai quali sia rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000..." L’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto fino ad un importo massimo del 20 per cento, cumulabile con le riduzioni di cui al primo e secondo periodo, quando l’operatore economico possegga uno o più delle certificazioni o marchi individuati, tra quelli previsti dall’allegato II.13, ...."
L'allegato II.13 comprende, tra le Certificazioni e marchi rilevanti ai fini della riduzione della garanzia (Articolo 106, comma 8) la certificazione UNI EN ISO 9001 - 2015.

Per quanto sopra si chiede di attenersi a quando indicato ai punti a),b) e c) di pag.18 del Disciplinare

- in relazione al patto di integrità si chiede di confermare che lo stesso vada compilato inserendo la data e la firma dei partecipanti all'eventuale RTI.
Risposta:
Si conferma
21/02/2024 17:27
Quesito #16
Spett.le AICA
I tempi di trasmissione degli avvisi di ricevimento indicati, nel prg 6.1 del CSA entro 30 giorni consecutivi dalla trasmissione dei lotti di stampa non sono in linea con il servizio raccomandata: ESEMPIO per i lasciti avvisi delle raccomandate dobbiamo rispettare i 30 giorni di giacenza dal lasciato avviso (e non dalla trasmissione dei lotti di stampa).
Pertanto in riferimento alla gestione degli avvisi di ricevimento della posta raccomandata, si chiede di confermare che i tempi di trasmissione degli avvisi di ricevimento sono:
1. Per la gestione di ritorno resi [scon. trasfer. rifiut. ecc. ] - 30 giorni dalla data di notifica del reso
2. Per la gestione di ritorno raccomandate in lasciato avviso notificate per compiuta giacenza - 30 giorni dalla data di notifica dalla compiuta giacenza
3. Per la gestione di ritorno AR su raccomandate consegnate al destinatario - 30 giorni dalla data di esito consegnato
4. Per la gestione di ritorno AR su raccomandate in lasciato avviso consegnate allo sportello - 30 giorni dalla data di consegna allo sportello lasciati avvisi
cordiali saluti
22/02/2024 15:41
Risposta
Si conferma che i tempi di trasmissione degli avvisi di ricevimento decorrono dalla data di consegna del singolo plico di raccomandata (a domicilio o presso l’ufficio di ritiro) e non dalla trasmissione dell’intero lotto di stampa.
Si tratta di un refuso e deve intendersi valido per tutti gli operatori economici.

Pertanto in riferimento ai quesiti si confermano i tempi di trasmissione degli avvisi di ricevimento come di seguito indicati:
1. Per la gestione di ritorno resi [scon. trasfer. rifiut. ecc. ] - 30 giorni dalla data di notifica del reso
2. Per la gestione di ritorno raccomandate in lasciato avviso notificate per compiuta giacenza - 30 giorni dalla data di notifica dalla compiuta giacenza
3. Per la gestione di ritorno AR su raccomandate consegnate al destinatario - 30 giorni dalla data di esito consegnato
4. Per la gestione di ritorno AR su raccomandate in lasciato avviso consegnate allo sportello - 30 giorni dalla data di consegna allo sportello lasciati avvisi
20/02/2024 16:41
Quesito #17
Spett.le Stazione Appaltante,
in riferimento al criterio di valutazione 3. Possesso di licenze e certificazioni si chiede di confermare che, in caso di partecipazione in RTI, il punteggio sarà attribuito anche se la certificazione è posseduta soltanto dalla Mandataria del raggruppamento.
23/02/2024 13:50
Risposta
In riferimento al criterio di valutazione 3. Possesso di licenze e certificazioni, in caso di partecipazione in RTI, il punteggio sarà attribuito se la certificazione è posseduta da tutti gli operatori che costituiscono il raggruppamento.
22/02/2024 16:24
Quesito #18
Spettabile Stazione Appaltante,
1. si chiede conferma che il ribasso richiesto da presentare in sede di offerta economica sia unico e da applicare in maniera uniforme su tutti i prezzi unitari elencati nella tabella a pag. 13 del Capitolato speciale di appalto.
2. si chiede conferma che le complessive 25 facciate previste per tutti i criteri dell’offerta tecnica siano al netto degli allegati, in particolare degli allegati delle certificazioni (Criterio n. 3)

Si ringrazia
Cordiali saluti
23/02/2024 14:03
Risposta
1. si conferma che il ribasso richiesto da presentare in sede di offerta economica è unico (come da documento allegato agli atti di gara: Modello Offerta economica) e sarà applicato in maniera uniforme su tutti i prezzi unitari elencati nella tabella a pag. 13 del Capitolato speciale di appalto.
2. La relazione contenente la proposta tecnico-organizzativa composta da un massimo di 25 facciate formato A4, formato times new roman o arial, 12, interlinea 1,5, deve essere unica e deve essere riferita a tutti i 7 criteri. Le 25 facciate si intendono al netto degli allegati.
22/02/2024 11:47
Quesito #19
Spett.le Stazione Appaltante,
con riferimento alla procedura in oggetto si chiede di confermare che in caso di partecipazione in forma associata la domanda di partecipazione e le relative dichiarazioni in essa contenute saranno rese dalla sola mandataria e sottoscritta da tutti i partecipanti al RTI. In caso contrario, si chiede se le imprese mandanti dovranno rendere le medesime dichiarazioni richieste nella domanda di partecipazione in un documento separato.
In attesa di un vs. cortese riscontro porgiamo cordiali saluti.
23/02/2024 14:11
Risposta
Si chiede di attenersi alle indicazioni fornite nell'ultima pagina dell'Allegato E.
Elenchi e qualifiche fornitori
Altre iniziative e informazioni

A.I.C.A. - Azienda Idrica Comuni Agrigentini

VIALE MEDITERRANEO S.N. Aragona (AG)
Tel. 0922441539 - 09221835793 - Fax. 0922441877
Email: info@aicaonline.it - PEC: pec.aica@pec.it
HELP DESK
assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 400 31 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00